Cakes Lab/ Colazione/ Dolci da credenza

Cake al miele, timo e limone

Da quei fiori sciolti dalla luce della luna,
da quell’odore d’amore esasperato,
immerso nella fragranza,
sorse dall’albero del limone il giallo,
dal suo planetario discesero i limoni sulla terra.
Pablo Neruda

Questo mese con le ragazze del Cakes Lab siamo alle prese con un libro monotematico, 110 ricette di Cakes dolci e salati. Dopo aver reinterpretato secondo il mio gusto la ricetta di base, creando un profumatissimo PlumCake all’eggnog, mi sono lanciata su un altro abbinamento particolare, un sofficissimo Cake al miele, timo e limone. Un abbinamento particolare, il timo è uno di quei profumi dell’orto molto intenso e che non avrei mai unito ad un impasto dolce e invece ne sono rimasta piacevolmente sorpresa…anche se forse, seguendo il mio gusto personale avrei effettuato qualche modifica alla ricetta, ma sarà per la prossima volta!

IMG_0144

5.0 from 1 reviews
Cake al miele, timo e limone
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Author:
Ingredients
  • 250 g di farina 0
  • 3 uova
  • 50 g di zucchero bianco
  • 120 g di miele millefiori
  • 60 g di burro fuso
  • succo di 2 limoni
  • scorza grattugiata di 1 limone
  • 1 manciata di timo fresco
  • ½ bustina di lievito per dolci
  • ½ cucchiaino di bicarbonato
  • 1 pizzico di sale
Instructions
  1. Scaldare il forno a 180°.
  2. Sciogliere il burro e lasciarlo intiepidire.
  3. Tritate finemente il timo.
  4. In una ciotola capiente sbattete le uova con lo zucchero e il miele fino a ottenere un composto spumoso e gonfio.
  5. Aggiungere poco alla volta al composto il burro, la farina, il lievito e il bicarbonato, poi il timo tritato con la scorza e il succo di limone.
  6. Imburrate e infarinate uno stampo a cerniera o uno da plumcake e versateci l'impasto.
  7. Infornate per circa 35/40 minuti e fate la prova stecchino prima di sfornare la torta.
  8. Una volta raffreddata toglietela dallo stampo e impiattatela.

Conclusioni:
* purtroppo non ci sono le dosi precisi ne del succo di limone ne del timo, quindi sono andata un po’ ad occhio – consiglio di usare 2 limoni di media grandezza e solo due rametti di timo, se non c’è il rischio che il sapore sia troppo forte (viene buonissimi anche se sostituite il timo con la menta)
* non viene specificata la grandezza dello stampo, io ne ho usato uno da 20 cm e il tempo di cottura è eccessivo per una torta così piccola, meglio ridurlo a 35 minuti.

IMG_0140

 

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply
    Natascia
    27 febbraio 2016 at 10:32

    Ogni tanto ci vuole un buon dolce rustico per la colazione.
    Anch’io non avrei mai pensato di usare il timo nei dolci. Ce l’ho nel giardino e lo metto un po’ in tutti i salati. Voglio provarlo.Buon week-end Chiara, riposati e divertiti.

    • Reply
      Chiara
      1 marzo 2016 at 11:48

      E’ proprio vero Nati, dopo tanti dolci fini e leziosi qualcosa di rustico ci sta proprio bene! E il timo è stata proprio una sorpresa, ora lo sto molto rivalutando 🙂 bacini

  • Reply
    alessia mirabella
    29 febbraio 2016 at 10:50

    tesoro, se ti ha appassionato l’abbinamento timo-dolce, non puoi non provare il pan di ramerino, con uvette e rosmarino, un sogno davvero. il tuo cake deve essere pazzesco e apprezzo tantissimo l’assenza di zucchero a velo, è molto più bello e reale così. e neruda è stupendo. un bacino e buon inizio settimana :*

    • Reply
      Chiara
      1 marzo 2016 at 11:53

      Uvette e rosmarino sono nella top 10 dei miei abbinamenti preferiti da un bel po’, come anche albicocche secche e rosmarino…anche se il pan di ramerino non l’ho mai provato, ma mi hai incuriosita e spero di avere presto occasione di provarlo! Neruda lo adoro, ho il suo libro sulle odi al cibo e lo trovo una grande fonte di ispirazione e bellezza! bacini Ale

    Leave a Reply

    Rate this recipe:  

    CONSIGLIA Risotto al salto