iFood/ Salate/ Senza uova/ Viaggi e Cucina

Mac & Cheese

Datemi un buon coltello affilato e un buon formaggio da tagliare e io sarò un uomo felice.
George RR Martin

Puntuale come un orologio a metà di ogni mese arriva lo #scambiamociunaricetta, un piccolo gioco interno alle Bloggalline, dove non si vince niente se non il piacere di conoscersi! Tra ottobre e novembre sono stata ospite al Bistrot di Sara e Laura, dove ho potuto assaggiare un buonissimo Cappuccino speziato alla zucca, tra novembre e dicembre ho viaggiato con Lisa verso la Cina, scoprendo i suoi Ravioli cinesi con maiale e zenzero, tra gennaio e febbraio grazie ad Elisabetta ho fatto il mio primo pane (al cioccolato e albicocche secche)…questo mese sono stata ospitata da Elisa – Il fior di cappero, una blogger che seguo da tantissimo tempo, da prima di scoprire le Bloggalline. Credo di essermi letta quasi tutte le ricette che propone da quando ho scoperto il suo angolino di web, mi piace come inserisca spesso la storia di un piatto prima di presentare la ricetta, ma mi piacciono ancora di più i suoi racconti di viaggio (magari avessi potuto partire anche io e seguire i suoi racconti)…sono stata molto indecisa su cosa scegliere, ma alla fine la mia decisione è ricaduta su un grande classico della cucina made in USA, il Mac & Cheese, ovvero i maccheroni al formaggio. Li avevo assaggiati anni fa, durante la gita di 5° superiore a New York e più volte mi ero detta di volerli provare a casa…beh, questa volta non ho avuto scuse!

NEW YORK (59)Ho modificato leggermente la ricetta rispetto all’originale che propone Elisa sul suo blog, ma è stata più che altro una scelta dettata dalla reperibilità di alcuni formaggi, come il Cheddar, che qua sembrano non esistere; inoltre un po’ per pigrizia e un po’ per il poco tempo, invece che fare io la besciamella seguendo la sua ricetta, ho preferito usare quella già pronta…in ogni caso il risultato mi è piaciuto tantissimo!

mac and cheese 3

Mac & Cheese
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Author:
Serves: 4
Ingredients
  • 250 g di cellentani Fior fiore Coop
  • 40 g di pangrattato
  • 20 + 20 g di burro
  • 200 ml di besciamella
  • 50 gi di porri
  • 100 ml di latte
  • 150 g di scamorza affumicata
  • 170 g di fontina
  • 50 g di Parmigiano Reggiano
  • 1 pizzico di pepe nero
  • 1 pizzico di noce moscata
  • burro per imburrare le pirofile
Instructions
  1. Accendete il forno a 180° e cuocete la pasta in acqua bollente e salata per ⅘ minuti, scolatela e sciacquatela sotto l'acqua fredda.
  2. Per la salsa al formaggio: fate sciogliere 20 g di burro in una pentola, aggiungete il porro tagliato finemente e fate stufare a fuoco basso finchè non diventerà lucido e quasi trasparente (ci vorranno circa 5 minuti.
  3. Aggiungete a questo punto la besciamella e il latte. Lasciate che prendano calore (attenzione che non si attacchino sul fondo) e in ultimo aggiungete i formaggi tagliati finemente.
  4. Mescolate finchè non avrete ottenuto una fonduta omogenea, poi togliete dal fuoco e regolate di sale, pepe e noce moscata secondo i vostri gusti.
  5. Unite la pasta alla crema di formaggi e mescolate per bene.
  6. Fate sciogliere gli altri 20 g di burro e uniteli al pangrattato.
  7. Imburrate una pirofila grande, oppure 8 piccoline, versatevi la pasta e poi cospargete con il pangrattato.
  8. Infornate per circa 20/25 minuti, finchè non vedrete una bella crosticina dorata.
  9. Fate raffreddare per un paio di minuti prima di servire.

NEW YORK (108)NEW YORK (259)NEW YORK (300)

 

You Might Also Like

6 Comments

  • Reply
    Natascia
    19 marzo 2016 at 11:27

    Anch’io adoro questo piatto. Non l’ho mai mangiato in America ma ho seguito la ricetta di Laurel Evans. Io ho usato il gruyere che mi hanno detto che è molto simile.
    Felice week-end Chiara.

    • Reply
      Chiara
      23 marzo 2016 at 17:17

      La prossima volta proverò con il gruyere, ma devo dire che la scamorza ci sta proprio bene! Buona settimana Nati <3

  • Reply
    Elisa
    19 marzo 2016 at 17:12

    Grazie mille per le tue splendide parole… Un onore per me averti tra i più cari lettori!
    Felice per la certa che hai fatto e felice per averti fatto viaggiare a NY anche solo per un ricordo!
    Certo che gita di 5º a New York non è per niente male!!!!
    Ciao
    Elisa

    • Reply
      Chiara
      23 marzo 2016 at 17:21

      I piatti così sono i migliori, non solo un viaggio per il palato, ma anche per i ricordi! Un abbraccio Eli 🙂

  • Reply
    tizi
    21 marzo 2016 at 9:35

    i mac and cheese sono uno di quei piatti che bramo da tantissimo tempo, ma dato che i formaggi per me non sono l’ideale e cerco di limitarne il consumo fino ad oggi mi sono sempre astenuta dal prepararli… però ogni volta che li vedo mi dico che devo fare uno strappo alla regola e prepararli anch’io! i tuoi poi sono supergolosi e mi piace tantissimo il formato di pasta che hai scelto! bravissima, come sempre 😉

    • Reply
      Chiara
      23 marzo 2016 at 17:21

      Sei intollerante al lattosio? Anche io sai, ma ogni tanto mi concedo un vizio e faccio uno strappo alla regola, perchè a latte e formaggio proprio non riesco a rinunciare! Il formato di pasta l’ho scelto seguendo la ricetta e i consigli di elisa 🙂 grazie mille tizi per le dolci parole che lasci in questo mio angolino, un abbraccio

    Leave a Reply

    Rate this recipe:  

    CONSIGLIA Ghiaccioli al latte di cocco e lamponi